• Home
  • Primi
  • È giunta l’ora della Pasta al tonno.
0 0
È giunta l’ora della Pasta al tonno.

È giunta l’ora della Pasta al tonno.

Caratteristiche
  • Pranzo veloce

Perchè scrivere di piatti che sembrano essere raffinati?

Ingredienti

Indicazioni

Condividi

Perché scrivere sempre di piatti che sembrano essere raffinati? Oggi voglio scrivere di una pasta semplice che può aiutarvi quando proprio non avete niente in frigo.

Tutti abbiamo in casa del tonno sott’olio, e se non lo avete, dopo aver letto questa ricetta, farete in modo di averlo sempre in casa. Accettate però un consiglio, non acquistate le scatolette piccole, ma prendete quelle più grosse, perché più grosse sono E più si tratta di effettivo trancio e non polvere di tonno ricompattata. Ancora meglio se tenete in casa i vasetti con i tranci, sono di un altro livello, più compatti e saporiti e tengono molte più preparazioni, ad esempio le mousse.

Naturalmente se avete la fortuna di avere una amica che ti dona un vaso di filetti di tonnetto messi sott’olio è tutto oro che cola, perché aprendo quel barattolo ho sentito tutto l’amore della persona che lo ha preparato e tutto l’affetto della persona che me lo ha regalato.

Ma andiamo a cucinare…

Ps. le dosi vi sembreranno magari abbondanti, ma è dura per me riempire la pancia del marito…e se lo vedeste vi verrebbe anche il nervoso , perchè è magro e in forma!!!

(Visited 1.103 times, 1 visits today)
Step 1
Segna come completato

Preparazione

La preparazione del sugo della pasta è veramente veloce, quindi potete tranquillamente partire col far bollire l’acqua della pasta e in contemporanea iniziare col preparare il sugo.

Prendete una padella larga e con i bordi alti, questo ci permetterà di saltare poi la pasta nel sugo, mettete un fondo di olio e fate dorare i due spicchi d’aglio. Togliete gli spicchi, abbassate il fuoco e aggiungete i filettini di acciuga che dovrete far stemperare, aggiungete parte del prezzemolo che avrete precedentemente tritato e per finire le olive.

Solo quando avrete buttato la pasta nell’acqua bollente e salata , potete aggiungere nel condimento il tonno spezzettato. Io volevo che la pasta sapesse proprio di tonno , quindi sono stata generosa nelle dosi, sta a voi decidere quanto metterne. Vi consiglio di assaggiare il tonno prima di aggiungerlo in modo da capire quanto sia saporito perché è lui l’ingrediente principale che darà carattere al vostro piatto.

Tenete leggermente indietro la cottura della pasta, in quanto la dovrete risottare nella padella con il condimento e per fare questo dovrete tenere da parte dell’acqua di cottura della pasta.

Appena pronta la pasta, versatela nella padella, non serve che sia perfettamente scolata, sempre per il motivo spiegato sopra, girate velocemente la pasta, in modo che si amalgami con il condimento, inoltre il grasso del condimento ( olio) mischiandosi con l’acqua, che piano piano andrete ad aggiungere per portare a termine la cottura della pasta, si monta, creando una cremosissima emulsione. Questa operazione donerà viscosità alla pasta che scivolerà deliziosamente dalla vostra bocca alla vostra gola.

Servite ben caldo spolverizzando del prezzemolo fresco tritato e con un giro d’olio.

Vi consiglio di impiattare arrotolando gli spaghetti con un forchettone (aiutandovi con un mestolo), servirli a nido permetterà di mantenerli caldi più a lungo ( ci sarà un motivo per cui lo fanno tutti gli chef) e….

precedente
Strudel di salmone e zucchine
prossima
Bastoncini di gallinella
  • 1.103 Visualizzazioni
  • 15 min
  • Persone 2
  • Facile

Condividi sui social

Oppure puoi copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Regola le quantità
250 gr Spaghetti
2 spicchi Aglio
2 Filetti di acciuga sott'olio Alacce
2 Filetti di tonno
2 cucchiai Olive nere
qb Prezzemolo
qb Olio evo
qb sale
precedente
Strudel di salmone e zucchine
prossima
Bastoncini di gallinella
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com