• Home
  • Antipasti
  • Polpettine di Jamon Serrano e polpette non polpette di zucchine
0 0
Polpettine di Jamon Serrano e polpette non polpette di zucchine

Polpettine di Jamon Serrano e polpette non polpette di zucchine

Caratteristiche
  • Estivo
  • per bambini

Le polpette rendono felici, è sempre una sorpresa, perchè non sai mai cosa ci possa essere dentro. una cosa è certa sono sempre buonissime

Ingredienti

Indicazioni

Condividi

A natale, abbiamo avuto la fortuna di ricevere come regalo un bellissimo e buonissimo Jamon Serrano …intero. Affetta oggi e affetta domani, siamo arrivati alla fine, il così detto culetto, dato che in questa casa non si butta via niente e che questo tipo di prosciutto ci piace tantissimo, compresa alla piccola Milla, ho deciso di dargli una nuova forma.

Dovete sapere che, durante il corso di disostruzione pediatrica, ci sono stati dati consigli molto utili per evitare che succedano spiacevoli incidenti con i nostri piccini, tra questi c’è quello di non dare prosciutto crudo ai bambini piccoli perché la sua consistenza fa si che si appiccichi alle pareti del palato e anche della gola e quindi risulta facile che un bimbo si strozzi e difficile disostruirlo. A Leo non gli ho mai dato prosciutto crudo fino ai 5 anni circa e così avevo impostato la cosa anche per Milla, ma l’incontro della bimba con il Jamon Serrano è stato amore a prima vista e a primo assaggio. Così non potendo impedirle di mangiarlo ho preso delle precauzioni, fette quasi trasparenti e preparazione di pezzettini piccolissimi e controllo  continuo della sua masticazione. Sudo freddo quando glielo do, ma la sua espressione di apprezzamento ripaga di tutto.

Siccome le polpettine di Jamon Serrano risultano molto ma molto saporite ho deciso di accompagnarle con delle altre polpettine, che sembrano frittelle, di zucchine, nella speranza che la nana monellosa si decida a mangiare un po’ di verdure.  Queste due preparazioni sono state accompagnate da una salsa tartara fatta in casa che fa molto aperitivo.

(Visited 449 times, 1 visits today)
Step 1
Segna come completato

Preparazione delle polpette

Mettete in ammollo le fette di pane in cassetta nel latte e mettete da parte.

Tagliate a pezzetti il culetto del prosciutto ed eliminate le parti nervose, metteteli nel frullatore e aggiungete il parmigiano grattugiato, una fetta di pane ammollato e strizzato, 60 gr di ricotta e un uovo, azionate il robot fino ad ottenere un impasto omogeneo di un bel colore rosa intenso. Se troppo liquida aggiungete qualche cucchiaio di pane grattato, aggiustate di sale e mettete a riposare in frigorifero.

Prendete la zucchina, lavatela, privatela delle estremità e grattugiatela tipo julienne. Mettete la zucchina tagliata in un panno e strizzatela in modo da togliere il grosso dell’acqua di vegetazione, versatela poi in una ciotola e aggiungete la restante ricotta, abbondante parmigiano, l’altra fetta di pane strizzato e l’uovo. Mescolate bene e aggiustate di sale ( ci sta bene anche una bella grattata di pepe).

Iniziate a scaldare piano piano l’olio per la frittura ( io uso l’olio di arachide perché non copre i sapori e ha un punto di fumo simile a quello dell’olio evo).

Iniziamo a formare le polpettine di prosciutto. Tirate fuori l’impasto dal frigo e dategli una mescolata per verificare la consistenza, se molle aggiungete pane grattato se troppo duro basta un po’ di latte. Bagnatevi le mani con un po di acqua, prelevate un po di impasto e formate le palline, per mio gusto personale non le ho fatte troppo piccole, diciamo la grandezza di due bocconi. Passate poi le polpettine nella farina, e scuotetele per togliere l’eccedenza. Per quelle di zucchina, le faremo direttamente al momento del tuffo nell’olio.

Quindi, controllate con un termometro o più semplicemente immergendo uno stuzzicadenti la temperatura dell’olio. Prendete la ciotola con l’impasto di zucchina e due cucchiai della stessa dimensione, prelevate con uno di questi un po’ di impasto e fate delle quenelle , quando avete raggiunto la forma desiderata, adagiatele nell’olio. Se non siete capaci di fare le quenelle , non demoralizzatevi, versate semplicemente una cucchiaiata di impasto nell’olio e gli date la forma di una frittella. Quando la superficie si è indurita e dorata, giratele sull’altro lato. Quando anche l’altro lato è dorato, sono pronte , scolatele dall’olio e mettetele su carta assorbente ( non rigiratele troppe volte perchè sono molto morbide. Prima di friggere le altre polpette controllate che l’olio sia ancora buono, ovvero ancora chiaro.

Prendete le polpettine e tuffatele nell’olio , rigiratele in modo che cuociano in maniera uniforme e anche qui, quando sono dorate, sono praticamente pronte. Scolatele e tamponatele dall’olio in eccesso.

Per dinamiche familiari, io le ho preparate e cotte nel primo pomeriggio, quindi le ho messe in forno spento a riposare.

Step 2
Segna come completato

Preparazione della salsa

Ho preparato anche in anticipo la salsa tartara. Ho fatto la maionese ( vi spiegherò il procedimento in altro post), ma se non avessi avuto tempo avrei preso tranquillamente la maionese già pronta, che a differenza di quella casalinga può essere mangiata anche dalle donne in dolce attesa. Ho sminuzzato dei cetriolini sotto aceto e dei capperi dissalati, mischiato bene e messo in frigo.

Step 3
Segna come completato

Consigli

Al momento della cena, ho scaldato il forno ad una temperatura di 50-60°, ho messo le polpette a scaldare per qualche minuto e tutti a tavola. Se come me, volete preparare tutto prima e poi scaldare in forno ,ricordatevi di non superare mai gli 80°C , perché dovete dare calore e non continuare la cottura.

Accompagnate queste polpette, soprattutto quelle di prosciutto, oltre che con la salsa, anche con una bella insalata verde.

precedente
Cartoccio di Merluzzo con finocchi e pompelmo
prossima
Risotto con Melone e Brie, un risotto indimenticabile
  • 449 Visualizzazioni
  • 20-30 min
  • Persone 2
  • Facile

Condividi sui social

Oppure puoi copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Regola le quantità
200 gr Jamon Serrano prosciutto crudo
100 gr Ricotta Vaccina
2 Uova
2 fette Pane in cassetta
qb Latte
qb Parmigiano grattugiato
1 Zucchina
qb Farina 00
2 Cetriolini sott'aceto
1 cucchiaio Capperi sotto sale
3-4 cucchiai Maionese potete usare quella in barattolo
qb sale
qb Olio di semi di arachide
precedente
Cartoccio di Merluzzo con finocchi e pompelmo
prossima
Risotto con Melone e Brie, un risotto indimenticabile
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com